skip to Main Content

Le definizioni e il significato dei termini in uso nella professione del Business Continuity Manager

Il glossario DRI International

Il sistema di gestione della continuità aziendale (BCM) è un processo di gestione che identifica i rischi, le minacce e le vulnerabilità che potrebbero influenzare la continuità delle attività. Il BCM fornisce un metodo per costruire la resilienza organizzativa e la capacità di fornire sempre una risposta efficace agli incidenti.

Tutti i termini utilizzati nel BCM sono definiti nel Glossario Internazionale per Resilienza pubblicato e mantenuto da DRI International.

Alcune definizioni di seguito

Business Continuity Management (BCM)

Processo di gestione olistica che identifica le minacce potenziali a un’organizzazione e gli impatti sulle operazioni commerciali che tali minacce, se realizzate, potrebbero causare, e che fornisce un quadro per costruire la resilienza organizzativa con la capacità di fornire una risposta efficace che salvaguardi gli interessi dei suoi principali stakeholder, la reputazione, il marchio e le attività che creano valore.

Business Continuity Coordinator
Un ruolo all’interno del programma BCM aziendale che coordina la pianificazione e l’implementazione delle attività finalizzate al recupero generale dell’intera organizzazione o di una sua unità.

Business Continuity Plan

Un insieme documentato di procedure e informazioni che viene sviluppato, compilato e mantenuto pronto all’uso in caso di incidente per permettere a un’organizzazione di continuare a fornire i suoi prodotti e servizi critici a un livello predefinito accettabile.

 

Back To Top