skip to Main Content

Corso BCP 501: Introduzione al Business Continuity Management

DURATA: 2,5 giorni (2 giorni completi di istruzione e un esame di 2,5 ore)
ESAME: Esame di qualificazione (100 domande)
Descrizione

Una quantità incredibile di informazioni è raccolta in questo nuovo corso, aggiornato e veloce, costruito per professionisti di continuità aziendale già  esperti o per chi è nuovo alla professione ma non necessita di una preparazione approfondita e operativa. Se hai fretta di portare la tua carriera al livello successivo, la Introduzione alla Business Continuity (BCP 501) è per te. Questo corso di aggiornamento breve, ma altamente efficace, ti mette a conoscenza degli elementi chiave della continuità aziendale e si basa sulle Prassi professionali DRI, recentemente rinnovate per la gestione della continuità aziendale, le più utilizzate e testate nel settore.

Gli istruttori DRI si concentrano sulla acquisizione degli strumenti necessari per passare alla nuova qualifica di esame, che rappresenta il primo passo verso l’acquisizione di DRI Certified Business Continuity Professional (CBCP), Associate Business Continuity Professional (ABCP), Master Business Continuity Professional (MBCP ), Certified Functional Continuity Professional (CFCP) o Fornitore Certificato di Continuità Operativa Certificata (CBCV).

Obiettivi del corso
  1. Apprendere le conoscenze delle pratiche professionali per la gestione della continuità aziendale progettate per assistere nello sviluppo, implementazione e manutenzione dei programmi di continuità aziendale.
  2. Apprendere i termini e le metodologie presentate nel Glossario Internazionale per la Resilienza e le Prassi Professionali.
Programma
Lezione 1: Avvio e gestione del programma
  • Stabilire la necessità di un programma di continuità aziendale.
  • Ottenere il supporto e le risorse per il programma di continuità aziendale.
  • Costruire il framework organizzativo per supportare il programma di continuità aziendale.
  • Introdurre concetti chiave, come la gestione dei programmi, la consapevolezza dei rischi, l’identificazione di funzioni / processi critici, le strategie di recupero, la formazione e la consapevolezza e l’esercizio / il test.
Lezione 2: Valutazione dei rischi
  • Identificare i rischi che possono influenzare negativamente le risorse o l’immagine di un’organizzazione.
  • Valutare i rischi per determinare i potenziali impatti all’entità organizzativa, consentendo all’entità di determinare l’utilizzo più efficace delle risorse per ridurre questi potenziali impatti.
Lezione 3: Business Impact Analysis (BIA)
  • Identificare e dare priorità alle funzioni e ai processi dell’entità al fine di accertare quali saranno i più importanti impatti se tali processi non saranno disponibili in caso d’incidente.
  • Valutare le risorse necessarie per effettuare la BIA.
  • Analizzare i risultati per accertare eventuali lacune tra i requisiti dell’impresa e la sua capacità di soddisfare tali requisiti.
Lezione 4: Strategie di continuità aziendale
  • Scegliere strategie convenienti per ridurre le carenze individuate durante la valutazione dei rischi e la BIA
Lezione 5: Risposta all’incidente
  • Sviluppare e assistere nella definizione di un sistema di gestione degli incidenti che definisca i ruoli organizzativi, le responsabilità e la successione di autorità.
  • Definire i requisiti per sviluppare e implementare il piano di risposta degli incidenti dell’entità organizzativa. Assicurarsi che la risposta degli incidenti sia coordinata con le organizzazioni esterne in modo tempestivo ed efficace, quando opportuno.
Lezione 6: Sviluppo e implementazione dei piani di BC
  • Documentare i piani che devono essere utilizzati durante un incidente che consenta all’entità organizzativa di continuare a funzionare.
Lezione 7: Programmi di sensibilizzazione e formazione
  • Stabilire e mantenere programmi di formazione e sensibilizzazione che consentano al personale di rispondere agli incidenti in modo calmo ed efficiente.
Lezione 8: Esercizio, controllo e manutenzione del sistema di continuità aziendale
  • Stabilire un programma di esercizio, valutazione e manutenzione per mantenere uno stato di prontezza.
Lezione 9: Comunicazioni di crisi
  • Fornire un riferimento per lo sviluppo di un piano di comunicazione sulle crisi.
  • Garantire che il piano di comunicazione sulle crisi fornisca una comunicazione tempestiva e efficace sia all’interno sia all’esterno.
Lezione 10: Coordinamento con le agenzie esterne
  • definire politiche e procedure per coordinare le attività di risposta agli incidenti con enti pubblici.
Back To Top